Come scegliere mobili per arredare l’ingresso

L’ingresso è l’ambiente che, rispetto alle altre stanze della casa, riceve meno attenzioni in assoluto, eppure l’arredo di questo locale ricopre una grande importanza. Le soluzioni per arredare nel migliore dei modi un ingresso, sono diverse ma sono veramente tutte pratiche? Una delle caratteristiche principali dell’ambiente che ci accoglie al nostro rientro da casa deve essere la comodità.

Quali caratteristiche devono avere i mobili per arredare l’ingresso?

Gli arredi dell’ingresso devono essere pratici, comodi e identificativi. Quest’ambiente, infatti, è il biglietto da visita del proprietario di casa, dall’ingresso si capiscono subito i suoi gusti, le sue abitudini, il suo comportamento.

In genere questi spazi sono composti da portabiti, porta ombrelli e tavolino. Detto in questo modo sembra molto semplice, ma in realtà non è così. Una delle domande principali da porsi è: “Come arredare un ingresso piccolo?” Le case moderne, spesso, non hanno un ingresso, si accede direttamente al soggiorno, ma un angolo dove riporre cappotti e ombrelli è necessario, quindi si può giocare, ad esempio, con una piccola parete divisoria che crei un angolo, oppure un paravento artistico che da un lato si trasformi in un originale porta abiti.

I colori svolgono un ruolo decisivo sull’allestimento di un ingresso. I colori caldi renderanno l’ambiente molto accogliente, mentre i colori chiari lo renderanno luminoso. Trovare il giusto equilibrio non è sempre facile, ma si possono utilizzare alcuni accorgimenti che ci aiuteranno a trovare la soluzione migliore.

Colori allegri o colori pastello per i mobili da ingresso?

Sicuramente i colori caldi sono quelli che rendono gli ambienti molto accoglienti, ma tendono a essere meno luminosi. Gli ingressi, in genere sono bui, quindi come fare a rendere tutto più acceso?

Iniziamo dalle pareti chiare che sono quelle che fungeranno da punto luce per tutta la stanza. I mobili moderni spesso sono componibili quindi si può giocare sulle altezze differenti, sugli spazi a giorno e quelli chiusi, utilizzare il bicolore: lati chiari e ante colorate. Diversamente i mobili per ingresso possono essere minimali, lasciando maggior spazio all’ambiente esaltandone la luce.

Per chi ama lo stile minimale, esistono delle soluzioni molto simpatiche che richiedono veramente poco spazio come, ad esempio, un portabiti in ferro nero a forma di albero o lampione, che essendo fissato al muro non occupa molta profondità.

Molte persone, nell’ingresso, utilizzano le scarpiere. In effetti, entrare in casa e potersi togliere le scarpe è mettere comodamente in ciabatte, oltre ad essere molto piacevole, è molto pratico. A questo scopo esistono scarpiere con gli sportelli a specchio. Lo specchio, non solo creerà l’illusione di profondità, ma rifletterà la luce. Inoltre è particolarmente comodo potersi vedere riflessi prima di uscire da casa.

Dove trovare idee per i mobili dell’ingresso

Internet è una fonte inesauribile di idee, spunti e suggerimenti. Prima di fare un passo azzardato è importante informarsi e farsi un’opinione precisa su quello che si vuole e su quello che si cerca. Vi diamo un piccolo consiglio, molto utile. Procuratevi un disegno del vostro ingresso in scala. Quando avete individuato i mobili che v’interessano, disegnate le forme su un cartoncino del colore del mobile che avete scelto e provate a metterlo sulla piantina del vostro ingresso. In questo modo vi potrete fare un’idea del risultato finale.