Statistiche di un contapassi

I contapassi che dispongono di una app dedicata sono ormai i più prodotti e venduti. Con il crescente utilizzo degli smartphone è nata anche la necessità di rendere i contapassi compatibili con smartphone e tablet ed è aumentata la natura ed il tipo di dati che è possibile non solo raccogliere, ma anche visualizzare o elaborare partendo da un semplice contapassi da polso. Tutto ciò risulta particolarmente semplice da realizzare anche per i produttori, in quanto generalmente una o due app bastano per essere compatibili e quindi scaricabili dalla maggior parte degli smartphone ad oggi in commercio, ed una stessa app è solitamente utilizzabile da una diversa serie di contapassi, in modo che non sia necessario sviluppare una nuova app per ogni modello di contapassi che un determinato marchio produce ed immette sul mercato. Una sola app può anche poi essere aggiornata di volta in volta a seconda delle nuove funzionalità che si vogliono introdurre, per rimanere al passo con i tempi e con il progresso tecnologico, e per diventare compatibile anche con i nuovi modelli di contapassi che vengono man mano realizzati ed immessi sul mercato, e che è possibile trovare al sito internet Scelta Contapassi.

Una funzione particolarmente importante ed utilizzata nelle app di uno smartphone per contapassi è la possibilità di raccogliere diversi tipi di dati in un lasso di tempo più o meno lungo e poi elaborarli per poter ricavare delle statistiche. La app fa velocemente un lavoro che altrimenti andrebbe effettuato tenendo un diario fisico dove si registrato tutti i dati relativi ai propri allenamenti ed alla propria attività fisica svolta, per poi elaborarli manualmente e capire se si stanno effettuando progressi nei vari campi analizzati. Una app che possiede la funzione di elaborare statistiche consente di effettuare questa funzione in modo semplice e veloce, ovvero semplicemente scegliendo un lasso temporale ed il tipo di dato che si vuole valutare entro quell’intervallo di tempo. La app restituirà entro pochi secondi la statistica per le variabili prescelte, spesso illustrandola anche su un grafico che rende ancora più intuitivo valutare se si siano fatti progressi durante l’allenamento, o se invece la tendenza è verso un peggioramento, o se ci sono stati picchi in positivo o in negativo durante una specifica sessione.